Articoli

software_gestionali_per_calzaturifici_micam

L’importanza del MICAM per chi produce software gestionali per calzaturifici

Probabilmente avrai sentito nominare il MICAM, fiera semestrale del settore calzaturiero. Come tutte le grandi esposizioni, il MICAM è molto interessante soprattutto per un motivo.

Radunando in sé moltissime aziende d’eccellenza nel campo, il MICAM è anche un incubatore d’avanguardia. È lì che bisogna andare per scoprire tutte le novità del settore, per capire in che direzione sta andando il mondo della calzatura.

Ed è per questo che Emmedata, che da anni si occupa di software gestionale per calzaturifici, lo considera un appuntamento così interessante: perché anno dopo anno sta puntando sempre di più sull’innovazione, anche tecnologica.

Calzaturifici in ascesa. Qualche dato sul MICAM

Il MICAM è una fiera internazionale organizzata da Assocalzaturifici. Si svolge due volte l’anno, a febbraio e a settembre, nel quartiere fieristico di Milano Rho.

Un evento che ormai da anni richiama decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo e che raccoglie, grazie ai calzaturifici che partecipano come espositori, una summa dell’eccellenza nel mondo della scarpa.

Il mantra è “qualità sopra la quantità”: lo scopo del MICAM, infatti, è valorizzare prodotti di valore contro l’ascesa del Made in China.

Una pazzia? Forse, ma una pazzia che funziona. Perché questa fiera richiama un sempre maggior pubblico. Vuoi conoscere tutti i numeri del MICAM? Ecco qualche curiosità:

  • Richiama ogni anno circa 88.000 presenze, di cui 52.000 provenienti dall’estero;
  • Occupa ben 7 padiglioni, per un totale di 63.000 m² di superficie espositiva;
  • Quest’anno ospiterà  1.304 espositori, di cui 716 italiani e 588 stranieri;
  • Presenterà più di 2.000 collezioni di calzature, con padiglioni tematici dedicati ai nuovi talenti e ai brand emergenti;

Innovazione tecnologica: cos’ha in comune il MICAM con i software gestionali

È chiaro che una simile realtà richiama il massimo della modernità del settore calzaturiero, che qui trova un’eccezionale vetrina per gli addetti ai lavori. Se c’è qualcosa di innovativo, di rivoluzionario nel mondo dei calzaturifici, è altamente probabile che lo troveremo qui, al MICAM.

Ogni edizione punta a rinnovarsi, presentando qualcosa in più rispetto all’anno precedente. Sempre con un occhio attento alle tendenze. Un esempio? Pensa a come sono cambiate le sneakers negli ultimi anni. Griffate, desideratissime, dalle linee audaci; da semplici scarpe sportive si sono trasformate in oggetti di culto per i millennials di tutto il mondo. Che le abbinano sempre più spesso agli abiti eleganti.

Ecco, nell’edizione di febbraio 2019 c’è un intero padiglione dedicato alle sneakers: si chiama “PlugMi. The Sneakers Culture Experience” e si tratterà di un nuovissimo format business to business.

“Un laboratorio di idee – ha commentato Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici – per scoprire come nascono le tendenze e quali caratteristiche possono fare di una calzatura sportiva un vero e proprio cult”.

Ecco l’aspetto che chi crea software gestionali per mestiere preferisce del MICAM: l’innovazione tecnologica.

Ma c’è di più. E se parlassimo di e-commerce?

 

Come cambia il mercato: l’e-commerce e l’evoluzione della gestione dei calzaturifici

Quello della calzatura, insomma, è un mondo in continuo cambiamento. I dati raccolti nel 2018 dall’Istat e da Confindustria Moda parlano chiaro:

  • Le esportazioni nazionali sono cresciute del 3,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente;
  • sono stati venduti all’estero 176 milioni di calzature;
  • In tutto, le calzature vendute all’estero hanno un valore di 8 miliardi di euro;
  • La produzione italiana ha subito un calo del 2,6% nella quantità della produzione; ma, nonostante ciò, è cresciuta in valore dello 0,7%.

Trapelano soprattutto due dati: le calzature italiane sono desiderate in tutto il mondo; ma, soprattutto, si punta sempre di più sulla qualità della manifattura, a discapito della quantità e degli sprechi.

Se c’è un altro aspetto del settore calzaturiero che sta velocemente evolvendo, è sicuramente quello legato al web. La gestione dei calzaturifici, oggi, passa per la rete. Nel 2017 l’e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 35,1 miliardi di euro, l’11% rispetto al 2016. E, indovina un po’? Il settore moda e calzaturiero costituisce il 47% degli acquisti online. La metà.

Lo hanno ben capito gli organizzatori del MICAM, che hanno dedicato un seminario proprio a questo argomento.

E, sorpresa, è stato un incontro dedicato alla Cina (che presto supererà gli Stati Uniti nella crescita dell’e-commerce). Titolo della lezione: Social Media and e-commerce, a Chinese Marriage (“Social media ed e-commerce, un matrimonio cinese”). Presenti anche cinque top influencer, a rimarcare l’importanza di queste nuove figure nella pubblicizzazione delle calzature. I social media sono sempre più centrali nel vasto mondo del commercio.

Altro aspetto importante, nell’evoluzione del settore calzaturiero (e quindi anche in quello della creazione di software gestionali per il settore fashion): la gestione del magazzino.

In un mercato in continuo cambiamento, dove il processo di acquisto può iniziare online e terminare in un negozio fisico (e viceversa), tenere tutto sotto controllo è diventato complesso. Perché i canali sono aumentati e la vendita è sempre più capillare, difficile da interpretare. Per fortuna i produttori hanno degli alleati: i nuovi software per la gestione del magazzino.

Software gestionale ERP per calzaturifici e settore fashion: le soluzioni firmate Emmedata

Emmedata ha sviluppato D-moda Suite, la soluzione eXtended ERP più avanzata sul mercato per le aziende della Moda a 360° (calzature, pelletteria, abbigliamento,accessori).

Perché più avanzato? Perché D-moda è l’unico gestionale aziendale in grado di offrirti l’intera gamma di soluzioni per la gestione aziendale: dal PDM al RETAIL in un unico sistema con lo stesso linguaggio.

La suite si compone, infatti, di 11 moduli integrabili che ti permettono di costruire una business fashion solution parametrizzata sulle reali esigenze della tua azienda:

  • D-moda PDM: il PDM integrato alla produzione, nativo per calzature e abbigliamento
  • D-moda ERP: l’unico ERP con una suite integrata che guida la crescita aziendale
  • D-moda MONITOR: un quadro per il controllo di produzione
  • D-moda PLAN: il software nato per gestire la produzione
  • D-moda ADVANCED LOGISTIC: il modulo per ottimizzare la logistica e la spedizione
  • D-moda QUALITY: il miglior sistema per il controllo qualità
  • D-moda SUPPLY CHAIN: la soluzione per automatizzare i rapporti con i fornitori
  • D-moda CRM: un unico ambiente per il custom relationship management
  • D-moda ISHOWYOU: il software di gestione commesse per le vendite della tua rete
  • D-moda E-COMMERCE: il modulo rapido e intuitivo per le vendite online BtoB e BtoC
  • D-moda RETAIL: la rivoluzione touch screen nel mondo dei POS

E il vantaggio è che scegli tu quali strumenti acquistare e come comporli per una suite che calzi l’azienda come un guanto. 

 

Contattaci per avere informazioni sul nostro software gestionale per calzaturifici e settore fashion!

 








Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità descritte nella privacy policy


software gestionale fashion D-moda release 2018

Il software gestionale fashion D-moda si rinnova: ecco le novità 2018!

Supporto multibrowser, una nuova veste grafica, tante nuove funzionalità: nel 2018 D-moda si è regalata un cambio di look! Obiettivo? Diventare il miglior software gestionale fashion presente sul mercato. Continua a leggere

Tesar® ed Emmedata: insieme per un’offerta integrata di soluzioni software gestionali

A dicembre 2017 Tesar® ed Emmedata hanno siglato una partnership che consentirà a tutte le aziende che operano nel settore del fashion, e in tutta la filiera che lo caratterizza, di avere a disposizione un’offerta unica ed integrata di soluzioni software gestionali per la produzione e per la digitalizzazione dei processi aziendali.

Tesar®, da oltre 25 anni, è il partner di riferimento per la fornitura e la distribuzione di sistemi per la raccolta dati, la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione e della qualità per l’industria. Tesar® offre un ampio ventaglio di soluzioni scalabili e modulari, sviluppate per rispondere alle esigenze dei diversi settori e alle differenti dimensioni aziendali e integrabili con tutti i gestionali presenti sul mercato.

Emmedata è un’azienda specializzata in software gestionali per il settore moda e calzatura che lavora da oltre 30 anni con i più grandi brand della moda come Tod’s, Santoni, Ermenegildo Zegna, Louis Vuitton, Baldinini ecc.

L’ERP Emmedata è nato e si è sviluppato proprio per rispondere alle esigenze di questa tipologia di aziende. Ed è grazie al loro contributo che continua a crescere. Questi moduli sono studiati per le imprese che vogliono strutturare e definire i propri cicli di lavorazione, migliorare l’interpretazione dei dati e aumentare il controllo di gestione per poter, in ogni momento, prendere decisioni rapide e ponderate.

Grazie alla sinergia tra Tesar® ed Emmedata tutte le aziende del settore moda, che cercano un software completo, avranno a disposizione un prodotto realmente integrato per la gestione di tutti i processi del settore, dal controllo del ciclo di produzione al post vendita. Un notevole vantaggio per le imprese che vogliono avviare un percorso di miglioramento dell’organizzazione e della gestione aziendale.

Il primo effetto di questa partnership sarà la partecipazione insieme, Tesar® ed Emmedata, dal 20 al 22 febbraio, a Milano, al Simac Tanning Tech, l’appuntamento internazionale con la più qualificata offerta di macchinari e tecnologie per le industrie calzaturiera, pellettiera e conciaria.

Elementi di portfolio